Female Invest acquisisce la piattaforma di investimento incentrata sulla sostenibilità Gaia Investments

Quando ha lanciato Female Invest nel 2019, lo ha fatto con l’obiettivo di creare una comunità in cui le donne che volevano investire nel mercato azionario, ma non sapevano da dove iniziare, potessero acquisire le conoscenze e la sicurezza per farlo. Ora, i suoi utenti potranno farlo all’interno della piattaforma di investimento femminile.

La startup con sede a Copenaghen ha annunciato questa settimana l’acquisizione della collega danese fintech Gaia Investments con l’intenzione di integrare la piattaforma di trading, che si concentra sull’investimento in società con obiettivi di sostenibilità, nella sua app. Il prezzo di acquisto di Gaia non è stato reso noto, ma la startup ha raccolto una valutazione di 3 milioni di dollari, tre mesi prima dell’accordo, ha dichiarato Female Invest a TechCrunch.

Per Camilla Falkenberg, co-fondatrice e partner di Female Invest, l’aggiunta della possibilità di investire direttamente tramite Female Invest è un grande passo successivo per la piattaforma tecnologica di formazione in abbonamento.

“Fin dal primo giorno, siamo sempre stati molto concentrati sulla creazione di funzionalità e prodotti che la nostra comunità richiedeva”, ha affermato Falkenberg. “E ogni giorno riceviamo richieste per la possibilità di fare trading direttamente tramite noi.”

Ha aggiunto che crede che la piattaforma riceva così tanta domanda perché i suoi utenti si fidano di essa. Un recente sondaggio tra i clienti ha rilevato che il 96% di loro si fida di Female Invest con i propri soldi più della propria banca.

Female Invest ha trascorso l’anno scorso a costruire l’azienda in un modo che consenta anche l’integrazione commerciale più facilmente. Da quando hanno raccolto 4,5 milioni di dollari in un seed round lo scorso novembre, ha detto Falkenberg, hanno creato un’app, ampliato il loro team tecnico e raccolto altri 3 milioni di dollari in finanziamenti.

Ma quando si sono imbattuti in Gaia Investments a luglio, si sono resi conto che avrebbe avuto più senso, e risparmiare tempo, per Female Invest collaborare con una piattaforma di trading esistente piuttosto che costruirne una propria.

“Gaia ha un marchio forte qui nei paesi nordici e questa forte attenzione all’etica e agli investimenti sostenibili, che è qualcosa a cui teniamo molto anche noi”, ha affermato. “Con il progredire dei colloqui, è diventato sempre più chiaro che si trattava di una grande mossa per noi”.

Il team di Gaia la pensava allo stesso modo, ha detto a TechCrunch Mads Sverre Willumsen, co-fondatore e CTO.

“Abbiamo conosciuto Female Investing e visto il viaggio che hanno fatto negli ultimi tre anni”, ha detto.”Dopo aver parlato e visto che avevamo compatibilità, la decisione non è stata così difficile”.

Le due società condividevano anche storie di fondazione simili: entrambe cercavano di creare un prodotto di investimento che ritenevano necessario e carente.

Per Female Invest, era il 2019 quando i fondatori si sono resi conto che non esisteva una buona risorsa per insegnare alle donne come iniziare a investire. Per Gaia, è stato allora che la madre del co-fondatore e CEO David Bentzon-Ehlers gli ha chiesto nel 2020 se ci fosse un posto sicuro dove investire in aziende sostenibili, la sua realizzazione che la piattaforma che stava cercando non esisteva ancora.

Sebbene non sia molto comune che le startup vengano acquisite così presto nella vita – Gaia aveva appena completato il suo programma di accelerazione TechStars pochi mesi fa – Sverre Willumsen ha affermato che l’accordo aveva senso per Gaia perché erano più interessati ad espandere la portata del loro prodotto piuttosto che Essere un fondatore di startup.

“Non sono diventato un fondatore in primo luogo per essere un fondatore”, ha detto. “L’ho fatto perché è stata un’opportunità per fare molta innovazione e fare la differenza per le persone molto rapidamente”.

Gli utenti Gaia esistenti verranno scaricati – con i loro fondi completamente rimborsati – nel prossimo futuro quando la piattaforma inizierà a integrarsi in Female Invest. Falkenberg ha detto da lì che non hanno ancora una data di lancio esatta per gli utenti di Invest di sesso femminile, ma la possibilità di fare trading verrà lanciata prima nell’UE e successivamente nel Regno Unito.

Il consolidamento delle startup in fase iniziale è stato un trend rialzista quest’anno e, sebbene il settore fintech soffra di incertezza nel 2022, sembra prudente che alcune di queste aziende più piccole si consolidino per evitare di rimanere indietro. Sono sicuro che inizieremo a vedere di più su questo titolo l’anno prossimo.

Per gli investimenti femminili, tuttavia, il piano a lungo termine, indipendentemente dalle condizioni di mercato, è tutto a posto.

“La nostra visione è quella di creare una piattaforma molto user-friendly e facile da navigare con un focus sulla sostenibilità per investire nei valori che contano per loro”, ha affermato Falkenberg. “Abbiamo una base di utenti molto fedele che sta solo aspettando che lanciamo il prossimo prodotto, il che è un ottimo punto di partenza”.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *